Rhodiola Rosea e le sue proprietà straordinarie

rhodiola-rosea-800-454

Rhodiola Rosea è una pianta erbacea dalle proprietà officinali originaria delle zone fredde e montuose della Siberia e del Tibet e presente inoltre nelle zone rocciose del Nord Europa e sulle Alpi; è alta sino a 70 cm ed è provvista di fiori di colore giallo (la più comune) dal tipico profumo di rosa.

La storia

Il suo impiego ha una storia leggendaria: antiche popolazioni siberiane ne tramandavano l’uso di generazione in generazione, considerando la pianta (di cui utilizzavano le radici sotto forma di tè o altri infusi) un valido aiuto per aumentare la resistenza fisica durante i freddi inverni asiatici oltre che per curare malattie da raffreddamento, depressione e prevenire malori dovuti alle alte quote. Medici mongoli prescrivevano l’estratto di Rhodiola per il trattamento della tubercolosi e del cancro.

La caratteristica fondamentale che rende unica la Rosea, differenziandola dalle altre 200 specie di Rhodiola, è da attribuire alla presenza di glicosidi fenilpropanoidici: salidroside, rosavin, rosin e rosarin; proprio questi ultimi composti citati fanno di questa forse il più completo adattogeno mai studiato sino ad ora. A differenza di altri adattogeni quali eleuterococco, ginseng, schizandra ed aralia, contenenti solo salidroside, costituisce un valido aiuto nella cura di malattie depressive, in casi di affaticamento da stress psico-fisico, nella regolazione del peso corporeo, nell’incremento delle prestazioni fisiche e dello stato energetico, nella cura dell’amenorrea secondaria, per il morbo di Parkinson e nelle turbe di memoria ed apprendimento. Ricerche sovietiche ipotizzano una presunta efficacia nel migliorare la funzionalità sessuale e nel regolarizzare il ciclo mestruale in caso di amenorrea secondaria. In uno studio russo pazienti con eiaculazione precoce e disfunzioni erettili, somministrazioni di 150 mg/die di estratto secco di Rodiola per 90 giorni hanno indotto un miglioramento nella funzionalità sessuale con normalizzazione del liquido prostatico ed aumento di alcuni ormoni sessuali.

 Rhodiolabis

Proprietà benefiche

1. Miglioramento degli stati depressivi, grazie all’azione diretta sulla regolazione dell’umore e del comportamento che determina quindi una riduzione delle reazioni allo stress nella fase di Allarme, ritardando o evitando, di conseguenza, la fase di Esaurimento.

2. Stimolo dell’attività mentale, miglioramento della concentrazione, della lucidità e del potenziale mnemonico, proprietà che rendono la Rhodiola Rosea particolarmente indicata nei casi di surmenage intellettuale. Questi effetti sono probabilmente dovuti alla capacità della Rhodiola Rosea di attivare la produzione endogena di Creatina Fosfato e ATP nelle cellule cerebrali.

3. Miglioramento della funzionalità cardiovascolare.

4. Perdita di peso, grazie alla mobilizzazione degli ac. grassi accumulati nel tessuto adiposo. Gli studi clinici condotti a riguardo (1,2) hanno dimostrato che per ottenere una maggiore perdita di peso bisogna associare esercizio fisico all’assunzione dell’estratto di Rhodiola Rosea affinché gli ac. grassi messi in circolo vengano utilizzati dai mitocondri cellulari per la produzione di energia.

5. Aumento della resistenza alla fatica, grazie all’aumento del substrato (ac. grassi) per la produzione di ATP sarà presente una quantità di energia adeguata al fabbisogno dei muscoli durante esercizi fisici intensi e prolungati con conseguente miglioramento delle prestazioni fisiche ed aumento della resistenza alla fatica (dovuta anche alla capacita della Rhodiola Rosea di consentire una rapida normalizzazione dei tassi di ac. lattico e urico).

Studi clinici condotti su atleti hanno evidenziato anche un miglioramento del polso, della pressione arteriosa, della capacità polmonare e dei tempi di normalizzazione del battito cardiaco: il polso dopo 10 min di riposo era sceso a 67 battiti/ min nei soggetti che avevano assunto la Rhodiola e ad 86 nei soggetti del gruppo controllo.

6. Effetto anabolizzante sul tessuto muscolare: la Rhodiola Rosea è in grado di aumentare i livelli di ac. glutammico e proteine nei muscoli allo stesso modo degli steroidi anabolizzanti, ma senza produrre gli effetti negativi caratteristici di un’assunzione prolungata di questi ultimi.

7. Trattamento contro l’amenorrea secondaria, ritenuta sino ad ora legata alla stretta connessione tra questa e lo stress.

8. Miglioramento della funzionalità sessuale.

9. Miglioramento della funzionalità uditiva, probabilmente legato all’aumento dei livelli di serotonina con conseguente amplificazione della reattività del cervello agli stimoli sensoriali.

10. Miglioramento della salute gengivale.

11. Parkinsonismo. La Rhodiola Rosea sembra essere in grado di contrastare gli effetti più evidenti delle condizioni pre- parkinsoniane probabilmente perché determina un aumento del livello di dopamina nel cervello.

Possibili effetti collaterali della rodiola dovuti ad un sovradosaggio:

Nella storia, stati segnalati effetti alcuni collaterali tra cui:

  • ansia,
  • agitazione,
  • nausea,
  • l’ipersalivazione,
  • irrequietezza e insonnia.

specialmente si possono verificare se abbinati ad altri stimolanti o bevande contenenti caffeina.

Posologia e dosaggio della rhodiola rosea:

Il dosaggio ovviamente può dipendere dalla sensibilità o meno di un soggetto verso la rhodiola, solitamente in fase iniziale si può partire da 50mg al giorno prima di colazione per aumentare di settimana in settimana fino ad arrivare anche a 400 mg (divisi in 3 volte mattina pranzo e cena per un paio di settimane), l’importante è non superare mai i 600mg al giorno per non incorrere potenzialmente in diversi effetti collaterali.

Rosavin è uno dei componenti chimici che è stato isolato dalla pianta Rhodiola Rosea. Questo fitochimico è pensato per essere uno dei componenti attivi primari e può essere responsabile di alcune delle sollevamento umore e gli effetti ansiolitici di erba. La maggior parte dei supplementi di Rhodiola venduti oggi specificano la percentuale di rosavin come il principale modo per misurare la potenza dell’estratto e il dosaggio raccomandato di prendere.

 

Rhodiola Rush

  • alta qualità dell’estratto di Rhodiola, con alto titolo in Rosavina (3%)
  • alto dosaggio – 300 mg Rhodiola Rosea, 9 mg Rosavin per 1 capsula vegetale