ANTIOSSIDANTI: al primo posto c'è il MAQUI - Rush Pharma

ANTIOSSIDANTI: al primo posto c’è il MAQUI

antiossidanti

ANTIOSSIDANTI: al primo posto c’è il MAQUI

Le bacche di Maqui sono conosciute anche come Mirtilli della Patagonia, negli ultimi tempi hanno suscitato molta curiosità per i loro elevati poteri antiossidanti e perché sembra siano in grado di risolvere numerose problematiche corporee. Le bacche di Maqui nascono da una pianta diffusa nelle foreste temperate dell’Argentina e del Cile, l’arbusto può raggiungere i quattro metri e mezzo di altezza e produce per l’appunto delle bacche nero/violacee tendenti al porpora il cui sapore ricorda il mirtillo nero e il sambuco.
Sono utilizzate già da diversi anni dalle popolazioni locali ma in Europa sono entrate nella composizione di alcuni integratori solo recentemente. Proprio per questa motivazione gli studi sul Maqui sono molto ridotti, tuttavia è stato battezzato “bacca dei miracoli” per il suo alto contenuto di antiossidanti.
Come principi attivi possiamo trovare le antocianine che le piante utilizzano solitamente per proteggersi dai raggi ultravioletti. Le antocianine, oltre al forte potere antiossidante, sembrano possedere anche un elevato potere antibatterico. All’interno della bacca si rileva anche un’elevata concentrazione di vitamina E e vitamine del gruppo B.
Forse a molti è venuto in mente che caratteristiche simili le troviamo anche in altri frutti antiossidanti come il Goji, acai e ribes.

Grandi mangiatori di bacche Maqui sono gli indiani Mapuche che abitano il Cile. Si narra che fu proprio il Maqui a fare degli indiani Mapuche degli instancabili guerrieri, furono l’unico popolo a non essere sottomesso durante la grande colonizzazione delle Americhe.
I test di laboratorio sul Maqui hanno dimostrato che questo frutto contiene buone quantità di antocianine. Fra le più presenti troviamo le delfinidine. Ma quali sono gli effetti di queste sostanze all’interno del nostro corpo?

  • Neutralizzano i radicali liberi
  • Come il mirtillo nero e il sambuco, il Maqui innalza i livelli colesterolo buono o HDL
  • Inibisce la formazione di coaguli di sangue all’interno dei vasi sanguigni
  • Preserva da attacchi di cuore e ictus
  • Modula la risposta  infiammatoria
  • Migliora la risposta immunitaria
  • Migliora la vista
  • In particolar modo le delfinidine hanno un forte potere antinfiammatorio, stimolano il sistema immunitario e proteggono dal tumore del colon inibendo la crescita delle cellule cancerose.

Il Test Orac è una tecnica che misura la capacità antiossidante di alimenti e integratori. Un valore ORAC elevato corrisponde ad una elevata capacità antiossidante in vitro. Il Maqui è in prima posizione, proprio per la qualità antiossidante delle antocianine contenute.

maqui-orac

 

Fonte dell’articolo: AFARMA

 

Condividi questo post