Inverno: come prendersi cura della propria pelle - Rush Pharma

Inverno: come prendersi cura della propria pelle

Le temperature rigide invernali causano secchezza rovinando la pelle. Gli agenti esterni quali il freddo, vento e inquinamento atmosferico provocano disidratazione danneggiando la cute esposta sia a breve che a lungo termine: nell’immediato i danni si presentano sotto forma di screpolature, pelle arrossata e colorito poco uniforme, prurito e sensazione di fastidio, quando la pelle “tira”. Nel lungo termine, invece, la secchezza di una cute poco curata si riflette in un’aumentata predisposizione alle rughe precoci e ai cedimenti. Altri fattori determinanti come l’utilizzo di detersivi e una detersione aggressiva, provocano problemi quali aridità e bruciori della pelle.

Occorre prestare particolare attenzione ai prodotti utilizzati per la detersione, in inverno in particolare modo. Soprattutto le mani che, oltre ad essere delicate, è senz’altro la zona del corpo più esposta e quindi a continuo rischio di disidratazione.
Per  questo è importante detergere la pelle con saponi non aggressivi, dalle formulazioni prive di tensioattivi aggressivi o profumi. Ancora meglio, se si opta per i cosiddetti oli eudermici, affini alla pelle e che non seccano.
Dopo aver deterso la cute, soprattutto se si tratta delle mani, è importante asciugarla alla perfezione, tamponando e mai sfregando. Inoltre, è bene fare attenzione alle pieghe della pelle (in particolar modo a quelle che si formano tra le dita).
Quando invece ci si dedica alle pulizie domestiche, è consigliabile l’utilizzo degli appositi guanti così da proteggere le mani in modo efficace. Proteggere la pelle in inverno significa applicare quotidianamente un prodotto specifico, in grado sia di nutrire la cute a fondo e così proteggerla dalle intemperie. Occorre mettere un vero e proprio scudo protettivo tra la pelle esposta e tutti gli agenti esterni che possono aggredirla.

Quando le temperature si fanno rigide e magari si aggiungono anche vento e importanti livelli di inquinamento, ci sono alcune zone del corpo che richiedono maggiore protezione e nutrimento.
Tra queste, le più a rischio disidratazione sono: labbra, braccia e gambe. Per quanto riguarda le labbra, mai uscire senza un burro protettivo da portare sempre con sè, scegliete quelli a base di ingredienti naturali lenitivi e nutrienti.
Gambe e braccia occorre trattarle regolarmente con un delicato scrub settimanale e successivamente nutrendo con l’applicazione di una crema corpo molto ricca, insistendo maggiormente sulle zone dei gomiti e delle ginocchia.

Una beauty routine attenta e quotidiana rende la pelle compatta e luminosa un corpo tonico. Così come l’uso di trattamenti ad hoc e di un’alimentazione adeguata sono fattori determinanti.
L’idratazione della pelle è fondamentale sia dall’esterno che dall’interno. Per questo è importante ricordarsi di bere anche con le temperature più basse quando la sete si fa sentire di meno.
Da alternare ai classici 2 litri quotidiani d’acqua a temperatura ambiente, si può optare per centrifughe multivitaminiche e infusi benefici per la bellezza della pelle come le tisane a base di malva, rosa canina e frutti di bosco, che con il freddo sono senz’altro più gradite.

Condividi questo post