Nov 2016

Insulinoresistenza, cos’è, cosa comporta – parte 2

Nella prima parte abbiamo introdotto l’insulinoresistenza, i processi fisiologici  di abbassamento della glicemia, il coinvolgimento del diabete e dell’obesità giovanile Insulinoresistenza, cos’è, cosa comporta – parte 2Un’ulteriore conseguenza dell’insulinoresistenza è l’aumento del rischio di aterosclerosi. L’aterosclerosi ha come causa primaria la formazione dell’ateroma (una massa dal core lipidico) che, riducendo il lume vascolare, porta ad un innalzamento della pressione sanguigna e che, nel caso avvenga il distaccamento di una parte, può involvere in un infarto di natura lipidica. L´iperglicemia ha come sintomo più evidente un aumento della sensazione di sete soprattutto nelle ore notturne. L´individuo si accorge di ciò poiché tende a svegliarsi più [...]

Insulinoresistenza, cos’è, cosa comporta

Insulinoresistenza, cos’è, cosa comporta Con il termine “resistenza insulinica” o  insulinoresistenza si intende una condizione di origine multifattoriale che comporta una ridotta cooperazione tra l’insulina ed il suo recettore (IR). Ciò si traduce in un inefficace trasmissione del segnale insulinico, inattivazione dei trasportatori GLUT-4, iperglicemia ed iperinsulinemia. La secrezione di insulina è un processo stimolato da elevati livelli di glucosio ematico ed avviene da parte delle cellule b del pancreas. L’attività dell’insulina è di regolarizzare il metabolismo del glucosio, grassi e proteine. Tramite l’attivazione di trasportatori del glucosio, detti GLUT-4 fa sì che il glucosio ematico venga trasportato fuori dai vasi dentro [...]